People

Gianluca Grassadonia – biography, fact, career, awards, net worth and life story

IntroItalian association football player
Is Athlete 
Football player 
Association football player 
From Italy 
Type Sports 
Gendermale
Birth 20 May 1972, Salerno, Province of Salerno, Campania, Italy
Age:48 years
Stats
Height: 180
Weight: 74

Gianluca Grassadonia (Salerno, 20 maggio 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, attualmente alla guida tecnica della Paganese.

Carriera

Giocatore

Inizia vestendo alcuni anni la maglia della Salernitana in Serie C e B. Ha esordito in Serie A nel Foggia nella stagione 1992-1993 in Cagliari-Foggia 1-1 il 17 gennaio 1993. In serie A ha giocato col Cagliari di Massimo Cellino. Nella stagione 1998-1999 durante la partita Udinese-Cagliari rischiò la vita dopo uno scontro fortuito col centrocampista friulano Tomas Locatelli. Grassadonia rimase a terra privo di sensi e si riprese dopo l’intervento del portiere del Cagliari Alessio Scarpi, con la respirazione bocca a bocca, e del medico dell’Udinese, Giorgio Indovina, con tre massaggi cardiaci.

Venne querelato dalla società rossoblu dopo averla accusata (a distanza di qualche anno) di istigazione alla violenza e di doping. Su quest’ultimo fronte sosteneva che la società costringeva lui e alcuni suoi colleghi a urinare al posto di un compagno di squadra per evitargli sanzioni. Per quanto riguarda il discorso sulla violenza, Grassadonia aveva detto che gli ultras venivano usati dalla società contro i giocatori e in particolare contro di lui. La sua macchina fu incendiata, fu picchiato e diverse scritte con minacce apparvero sui muri della città sarda (un altro caso di aggressione lo subì anni addietro quando giocava nella Salernitana). Per la vicenda della querela, il Cagliari nella stagione 2007-2008 fu penalizzato di tre punti in classifica per aver violato la clausola compromissoria e multato di 20.000 euro, mentre Cellino venne deferito con inibizione di un anno e multato di 10.000 euro. La penalizzazione in seguito venne annullata dalla Corte di Giustizia Federale in quanto il giocatore non era tesserato al momento della querela.

Ha giocato anche con Cosenza, ChievoVerona, Venezia, Fidelis Andria, Juve Stabia. A novembre 2006 è ingaggiato nei dilettanti dal Sant’Antonio Abate; la sua esperienza dura tre mesi.

Nazionale

Vanta tre convocazioni ed altrettante presenze nella Nazionale Under-18 del 1989, sotto la guida del c.t. Giancarlo De Sisti.

Allenatore

È stato allenatore della Primavera della Salernitana, con cui iniziò e chiuse la carriera.

Il 1º novembre 2009 è chiamato ad allenare la 1ª squadra della Salernitana in Serie B, subentrando all’esonerato Marco Cari. Fu esonerato il 14 marzo 2010, a causa dell’ultimo posto in classifica, a 11 punti di distanza dai play-out.

L’8 febbraio 2011 subentra al tecnico Renato Cioffi a guida della Casertana nei Dilettanti.

Il 20 luglio 2011 diviene allenatore della Paganese in Seconda divisione. Il 17 gennaio 2012 si dimette. Il 30 aprile 2012 è richiamato sulla panchina della Paganese con la quale si qualifica ai play-off, in cui la Paganese conquista la Prima Divisione. A seguito del risultato ottenuto, prolunga il contratto con gli azzurrostellati. Il 12 maggio 2013 a fine campionato, annuncia di lasciare la panchina della Paganese.

Il 3 dicembre 2013, chiamato dal patron Pietro Lo Monaco, subentra all’esonerato Gaetano Catalano sulla panchina del Messina penultimo in classifica nel girone B di 2ª Divisione Lega Pro. Con lui in panchina il Messina vince il campionato.

Il 12 marzo 2015 è esonerato dai siciliani, sostituito da Nello Di Costanzo.

Palmarès

Allenatore

Competizioni nazionali

  • Lega Pro Seconda Divisione: 1

Note

Collegamenti esterni

Portale Biografie
Portale Calcio